Tag Archivio per: eva luna mascolino

Trilogia delle maschere

Dell’albero della conoscenza pirandelliano, la trilogia delle maschere è un gruppo di novelle in cui nulla è più vero delle apparenze. Sono infatti il luogo dove le maschere svelano la realtà dei volti che celano: il burocrate che d’un tratto esce dal ruolo di ingranaggio,
la donna per cui «io sono colei che mi si cre­de», lo iettatore che vuole costruire la fortuna sulla propria sventura, sono come fantasmi lontani da giudizi e condanne.
Come illusioni lungo il tempo eterno della letteratura.
«La povera figliuola mia deve fingere di non es­ser lei, ma un’altra, e anch’io sono obbligata a fin­ger­mi pazza credendo che la mia figliuola sia ancora viva. Mi costa poco, grazie a Dio, perché è là, la mia figliuola, sana e piena di vita; la vedo, le parlo; ma so­no condannata a non poter convivere con lei, e an­che a vederla e a parlarle da lontano, perché egli pos­sa credere, o fingere di credere che la mia figliuola, Dio liberi, è morta
e che questa che ha con sé è una seconda moglie».

– A cura di Eva Luna Mascolino –

Luigi Pirandello nasce nel 1867 a Girgenti, da una famiglia garibaldina e antiborbonica. Si laurea a Bonn in glottologia. L’anno dopo rientra in Italia, a Roma, e inizia a scrivere novelle e romanzi. Il successo arriva nel 1904 con Il fu Mattia Pascal, uscito a puntate su «Nuova Antologia». Nel 1908, con i saggi Arte e Scienza e L’umorismo ottiene la nomina a docente universitario di ruolo e dal 1909 collabora con il Corriere della sera. Dieci mesi più tardi esordisce nel teatro, al quale donerà alcune delle opere più celebri del Primo Novecento, tuttora attuali. Con il romanzo Sei personaggi in cerca d’autore (1921) raggiunge la fama mondiale, che troverà conferma nel successivo Uno, nessuno e centomila, nei trionfi della Compagnia del Teatro d’Arte di Roma da lui fondata e nella incessante attività di promozione culturale. Accademico d’Italia, nel 1934 riceve il premio Nobel per la letteratura.

________

Il volume, realizzato su cartoncino e carta Arena Ivory Bulk extralusso, sarà in tutte le librerie e nei maggiori store online dal 18 ottobre, oppure da oggi senza spese di spedizione qui: https://divergenze.eu/prodotto/trilogia-delle-maschere/

Je suis Charlie

Jean-René Leroy è un vignettista di Charlie Hebdo in fuga dalla bellezza di Parigi.
Si inventa un blocco dello scrittore, scantona in un borgo della Sicilia, e quando rientra
non dà notizie di sé, finché apprende dell’attacco alla sede della rivista.
La sua storia, tra invenzione e realtà, è ricostruita nel racconto Je suis Charlie,
che nel 2015 ha vinto il Premio Campiello Giovani.
«Sarebbe bastato inventarsi l’esistenza di un libro. Avrebbe detto al direttore che si trattava
di un re­portage fotografico su alcuni fra i più bizzarri monumenti della Ville Lumière.
Che da mesi cercava qualcosa da scrivere per accompagnare dei testi ai suoi scatti,
senza però trovare la chiave giusta. E che aveva bisogno di una pausa per trovare un posto
a poche ore di distanza da Parigi da cui lasciarsi detta­re le parole magiche del compendio,
preferibilmen­te lontano dal luogo di cui si era occupato, per esse­re più oggettivo possibile».

– A cura di Michele Frisia. Prefazione di Emanuela E. Abbadessa –

§

Eva Luna Mascolino è nata a Catania, ma ha abitato in quattro nazioni diverse.
Redattrice, editor e traduttrice specializzata alla SSLMIT di Trieste, dalla maggiore età
tiene corsi di scrittura e collabora a concorsi, festival e riviste culturali,
oltre ad avere co-fondato Light Ma­ga­zine, il primo periodico italiano a non usare
il maschi­le sovraesteso. Vive tra la Sicilia e Milano, scrive per Sicilian Post e ilLibraio.it.
Melomane e a­mante del mare, sogna di sviluppare un buon senso del­­l’umo­rismo.

§

Il volume, realizzato su cartoncino Terrarossa di pura cellulosa ecologica e marcato a feltro, carta interna Arena Ivory Bulk extralusso a grammatura 140, è in tutte le librerie
e nei maggiori store online, oppure ordinabile in copia numerata su
https://divergenze.eu/prodotto/je-suis-charlie/ senza spese di spedizione.