Verso il mistero

Verso il mistero è una raccolta di sei novelle pubblicata nel 1904 e baciata, a suo tempo, come tutte le opere di Cordelia, da un grande consenso di pubblico e di critica. I due racconti scelti e riproposti hanno una prosa musicale e immediata che percorre le tenebre e i prodigi della mente umana, fra il dolore e la pietà. Alla letterata ottocentesca si accorda una tendenza romantica di natura sociale, la predilezione per la virulenza e il dominio dei sentimenti, che tratteggia nella quotidianità dei borghesi e del popolino su cui innesta la gemma del mistero. Fa capo la sfera, allora in fase pionieristica, della psicanalisi. Con un tocco fiabesco l’autrice turba gli animi e le convenzioni, e tutti i personaggi vanno verso le zone d’ombra o di luce del loro destino con un realismo dolcemente esistenziale.

«Difficile,» affermò Sem Benelli, «non cader nella dolce trappola di questa fattucchiera delle lettere».

Apparato critico a cura di Silvia Sbaffoni, con una nota di Nicoletta Prestifilippo.

– Edizione fuori collana, in libreria dal 28 luglio –